B.Well: stile di vita

Ecco finalmente l’ elenco delle persone che a breve partiranno per Abano Terme, tra i cognomi è presente anche il mio. Urlo di gioia che rimbomba nella cucina silenziosa e poi, solo pochi giorni, e si parte per quella che sarà (a mio parere) una delle più belle esperienze di questo 2015!, e non sono per niente esagerata visto che ci dedicheremo al benessere psicofisico nella sua eccezione più globale.
Come avevo infatti già scritto in questo post di presentazione relativa al progetto B. Well il motto è “Mens sana in corpore sano”
Iniziamo quindi questo percorso di immagini e brevi racconti relativi all’ appuntamento B. Well.
Ah dimenticavo, solo per precisare, vi confermo che è stata una delle esperienze più belle del 2015 fino a questo momento!
Mi ritrovo all’ ingresso di questa grande struttura, ricca di vegetazione, i miei occhi si perdono in tutto questo verde, bellissimi cespugli di fiori mi accompagnano verso l’ ingresso dell’ albergo, basta guardar meglio e ci sono loro! Le mie amiche, quelle di sempre ma anche tante nuove compagne di avventura. Siamo noi le associate AIFB una squadra, un gruppo vero fatto di food blogger che fa comunicazione attraverso il cibo e con il cibo. Arricchendo il proprio bagaglio di informazioni così da poterle condividere con il resto del mondo (ovvero il web)


Sistemati i bagagli in camera iniziamo subito con una visita medica, ovvio siamo in un centro termale serio, pensavate non la facessimo? Per fortuna non hanno preso il peso corporeo, ma credetemi, per un attimo siam state tutte (scherzosamente) in ansia!


Un saluto in cucina e finalmente l’ incontro con lo chef Claudio Crivellaro, lo chef che in prima persona ha lavorato al progetto B. Well. Il progetto consiste in una proposta gastronomica nuova e alternativa.
Si tratta di 54 portate e 14 menu’ che durante la settimana la brigata di cucina intende offrire all‘ospite dell’ albergo (Hotel Terma Bristol Buja). Un menù sano, bilanciato, ma nello stesso tempo accattivante per vista, olfatto e gusto perché, come abbiamo detto già diverse volte, cibo sano e corretta alimentazione è anche piacere di gustare cose buone!
Iniziamo subito con l’aperitivo e breve presentazione del progetto B. Well, quindi cena ricca di prelibatezze sane e gustose nello stesso tempo.
Stanche, ma come sempre felici, andiamo a nanna perché la mattina seguente ci attende, oltre ad una abbondante colazione, anche la fango terapia detox.


Ho fatto il fango per la prima volta e la sensazione provata non è facilissima da spiegare! Argilla bollente sulla pelle che ti fa alzare subito la temperatura corporea e che, per certi versi, ti mette anche un po’ d’ansia, fino a quando non raggiungi uno stato di serenità e benessere.
Insomma i fanghi sono un farmaco naturale, hanno infatti azione analgesica e antinfiammatoria, inoltre aiutano il sistema immunitario, stimolano il metabolismo, hanno azione detossinante, purificano la pelle e sono antistress.
Si procede con un po’ di sport, quindi pronti per fare pilates e subito dopo tanto relax in piscina dove godiamo di un piacevole momento in acqua.

Appuntamento, dopo il pranzo, (state pensando bene, qui non facciamo altro che mangiare! Hahahha)
alle 15 per esattezza, per l’evento – B. Wellcome 2015 “Mangiare sano per una vita in salute” –
quindi si parte con il Cooking Course “La Pasticceria dei Senza” con consigli e ricette dello chef Pasticcere Enrico Magro (un giovane chef che ho definito in un altro post un ragazzo straordinario e davvero competente inoltre il suo essere brillante ma nello stesso tempo umile, lo rende particolarmente simpatico, insomma ha tutte le caratteristiche per ottenere il meglio dalla vita e dal suo lavoro che svolge con grande passione).


Durante l’ incontro ha preparato per noi creme brulè di soia, cupcake allo zucchero di canna e crespelle con farina di canapa, si continua e si ascolta con particolare interesse la Prof.ssa Lorenza Caregaro , direttore dell’ Uoc di dietetica e nutrizione clinica, il Dott. Gianfranco Buja specialista in cardiologia e lo chef Michele Viale che ci illustra alcune tecniche di cottura sane.
Insomma cari amici, la notizia non è certo una novità, le regole di base della dieta mediterranea, restano un modello nutrizionale da seguire.
Una piramide alimentare dove si prediligono cereali integrali, legumi e soia insieme a frutta e verdura, condimento a base di olii vegetali e frutta secca, particolare attenzione per le porzioni di latte, carne, pesce e uova, da alternare durante la settimana; questo assicura una buona salute fisica e quindi un miglioramento del tenore di vita. Dettaglio da non trascurare è anche l’attività fisica! bastano solo 30 minuti al giorno per restare in forma.
Al termine ci attende un ricco aperitivo a bordo piscina offerto dall’ hotel Bristol Buja in collaborazione con vari ospiti produttori che propongono degustazioni delle loro eccellenze.
Dopo la cena ci prepariamo ad assistere al Flair bertending: estratti di salute.
Preparazioni di cocktail fatte con coreografiche acrobatiche a base di estratti di frutta e verdura a cura di Davide Anziliero


e siamo giunti alla domenica, ultimo giorno di questo week end all’ insegna del benessere la mattina siamo ospiti nell’ azienda vitivinicola Bio Ca’ Lustra Zanovello

a questo punto non resta che passare ai saluti, fare tesoro delle esperienze fatte; acquisire, metabolizzare e mettere in pratica le informazioni ricevute perchè dobbiamo ricordare che mangiar bene è uno stile di vita!

Un ringraziamento particolare va all’ AIFB, all’ Hotel Terme Bristol Buja, allo chef Claudio Crivellaro e a tutte le colleghe che hanno condiviso con me questo mini percorso.

Anna di Cake’s Blues
Anna Maria di Pane e Vino
Anna Maria di La cucina di Q.B.
Antonella di Sapori in concerto
Cinzia di Cindystar
Daniela e Juri di Acqua & Menta
Elisabetta di Swing-cooking
Gabriella di Dulcis di Gabriella Pravato
Laura di Frittomisto: cucina ed emozioni
Monica di
Cotto, fotografato e mangiato
Patrizia di Andante con gusto
Stefania di Dolcissima Stefy
Sara di Pixelicious
Sonia di Quattro Passi in Cucina
Stefania di Stefania Profumi e Sapori
Silvia di Acqua e farina-sississima
Solema di La cucina di Nonna Sole
Tamara di Perle e Ciambelle

 

 

 

2 Responses to B.Well: stile di vita

  1. PAtty 7 maggio 2015 at 23:42 #

    Mi manca non essere stata con voi l’ultimo giorno. Il ricordo di quelle splendide poche ore trascorse insieme nel segno del benessere, le porterò sempre con me.
    Un bel bacione, Pat

    • Miele di Lavanda 9 maggio 2015 at 12:27 #

      Ciao Patty che piacere leggerti qui.
      Hai ragione sono momenti che ti restano dentro e ti danno la giusta carica!
      Spero di rivederti presto!
      Un bacio anche a te

Lascia un commento

*