Grissini leggeri profumati al rosmarino con lievito madre

Finalmente dopo un bel po’ di tempo, ho rifatto i Grissini leggeri profumati al rosmarino con lievito madre.
Il risultato finale di questi grissini, mi ha davvero entusiasmata!
“Toglietemi tutto ma non gli stuzzichini” , ah ah ah pensate sia il mio spot pubblicitario? Ma no tranquilli, anche se per una come me, sarebbe davvero perfetto! Ma certo non riesco a rinunciare a tutto ciò che è salato, stuzzichini, taralli, crostini etc.
Avete voglia di provarci anche voi?

Grissini leggeri profumati al rosmarino con lievito madre

Grissini leggeri profumati al rosmarino con lievito madre

Ingredienti:

500 gr di farina 0
250/280 gr di acqua
100 gr di lievito naturale
10 g di sale
50 g olio di oliva
1 cucchiaino raso di malto d’orzo
rosmarino (oppure altre spezie che avete a disposizione tipo basilico, origano, semi di papavero)
farina di semola di grano duro per spianatoia (q.b.)
olio per pennellare (q.b.)

Procedimento:

Trascorse 3 ore dal rinfresco del lievito naturale, lo prendiamo e lo mettiamo nella planetaria o in una ciotola spezzettato.
Aggiungiamo l’acqua, il cucchiaino di malto e con l’aiuto di una forchetta o anche con le mani, lo schiacciamo facendolo sciogliere un po’.
A questo punto aggiungiamo la farina poco per volta, il sale, e per ultimo l’olio leggermente emulsionato.
Continuiamo a lavorare fino a completa incordatura.
Prendiamo il nostro impasto, lo mettiamo su un ripiano appena infarinato e lo in più parti, così da poter aggiungere le spezie (lo facciamo in base ai nostri gusti)

Formiamo una bella palla (oppure diverse più piccole) e mettiamo a lievitare in una o più ciotole, coperte e al caldo per 3 ore.
Trascorso il tempo indicato, riprendiamo l’impasto, lo schiacciamo leggermente, formiamo un rettangolo, e facendo finta di dividerlo in tre parti uguali, pieghiamo le parti esterne verso l’interno, prima un lato, poi l’altro. Per finire pieghiamo su se stesso.


A questo punto facciamo lievitare un altra ora sempre coperto così non si secca la parte a contatto con l’aria.
Adesso riprendiamo l’impasto e procediamo con la spezzatura.
Con un coltello tagliente formiamo dei bastoncini larghi un dito, li stiriamo leggermente, li attorcigliamo e li poggiamo su carta forno oleandoli appena con un pennello unto di olio.
Adagiamoli in teglia inforniamo a 200°C per 18 minuti o comunque fino a completa doratura

ISCRIVITI AL MIO CANALE YOU TUBE – CLICCA  QUI

Valutazione della Ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Voti)

Potrebbero interessarti anche

  • Porzioni : 4/6
  • Cottura : 5 Min
Piadina classica romagnola ricetta di Giovani Gandino
  • Porzioni : 10
  • Cottura : 40 Min
Focaccia barese di semola con lunga lievitazione
  • Porzioni : 6
  • Cottura : 20 Min
ane soffice al latte ripieno con formaggio e speck_s