I contadini – In viaggio con Ass. Pizzaioli Prof.

Tradizione, passione, dedizione! Se potessi descrivere con tre sole parole l’azienda I Contadini lo farei in questo modo!
Ma “I Contadini” è molto di più di una semplice azienda agricola, si tratta di un luogo di lavoro aperto al pubblico dove si fa cultura e condivisione di una vera e propria arte di coltivare e produrre.
Non è  un caso infatti se loro si definiscono non solo un brand ma un modo di scegliere quotidianamente la qualità.
Una qualità che nasce sul campo, perché è proprio durante la raccolta che mani attente fanno una prima, la più importante, selezione di qualità, adottando la tecnica della produzione integrata  un sistema di produzione a basso impatto ambientale, che privilegia tecniche di trattamenti che hanno un minor impatto sull’ambiente o sulla salute dei consumatori,  ovvero privilegia l’uso di mezzi tecnico-agronomici che sono il più naturali possibili.

 

I pomodori, dopo essere stati selezionati sul campo, sono sistemati in casse da 23 kg, anche in questo caso, diversamente dal solito, il contenitore piccolo consente di non rovinare il contenuto durante il trasporto.
Eccoci dunque pronti per entrare con gli appositi camici e maschere nel laboratorio per seguire i passaggi della lavorazione e realizzazione della passata di pomodoro.
Il metodo seguito è quello delle nostre nonne, infatti  ho provato una grandissima emozione nel rivivere i passaggi per la realizzazione della passata e sentire quel profumo di buono che in questo periodo dell’anno caratterizzava le strade della città vecchia.
I pomodori vengono quindi lavati sotto cascate di acqua e poi cotti a vapore a 92 gradi, con la macinazione viene espulsa la parte esterna e si continua con la cottura .
In ogni barattolo in vetro viene inserita a mano con pazienza e attenzione, una foglia di basilico fresco.
Si passa quindi al riempimento, alla chiusura e alla sterilizzazione di ognuno, il tutto senza l’ utilizzo di conservanti.

L’azienda agricola “I Contadini” produce anche ortaggi conservati in olio di oliva. Tra cui melanzane, zucchine, peperoni dolci, peperoni piccanti, carciofi, lampascioni, rape e tanto altro.
Questi ortaggi prima di essere invasati vengono essiccati al sole, naturalmente, una pratica antichissima diffusa prevalentemente al sud ma ormai quasi completamente abbandonata in quanto delicato e difficile metodo di lavoro.
Infatti vengono tagliati a fette e messi al sole, affinché si disidratino completamente, in questo modo si perde solo l’acqua e restano presenti invece tutte le qualità organolettiche e nutritive del singolo alimento.
Insomma se passate da queste parti vi consiglio una visita da “I Contadini”  Trentin società agricola s.r.l.
SP.290 KM 1 FELLINE – T. S. GIOVANNI – 73059 Ugento LE
Un ringraziamento particolare va all’ Associazione Pizzaioli Professionisti che mi ha dato l’opportunità di partecipare a questa giornata formativa

Nessun commento

Lascia un commento

*