La bisaccia del tartufaio

Si è tenuta nei giorni 11 e 12 ottobre, presso il Comune di Citerna la 13° “La Bisaccia del tartufaio”, Rassegna Culturale Gastronomica di Sapori e saperi in Valtiberina. Manifestazione organizzata dalla Pro Loco che quest’anno si avvalsa della collaborazione dell’ Accademia Italiana Arte Bianca Gastronomica nelle persone del Governatore Generale MarioGiorgio Lombardi e di Paolo Chiasserini. Tutto ha inizio alle 10 del sabato con “Mani in pasta”, una simpatica esibizione di una ventina di ragazzi delle scuole, dalla materna alla media, e dei “Ragazzi Speciali” che, coordinati da Filippo Carmignani, hanno realizzato panini e pizze di vario tipo partendo da acqua e farina fino alla cottura, poi offerti al numeroso pubblico presente. Il pranzo, rigorosamente a base di tartufo, è stato offerto ai numerosi giornalisti e addetti ai lavori dalla signora Bianconi presso la sede dell’ azienda BIANCONI TARTUFI che dal 1990, opera nel commercio e nella lavorazione del tartufo.
219_1302_dsc03782

L’azienda è nata dalla passione e tenacia di Saverio Bianconi che insieme alla moglie ha realizzato il sogno di promuovere il Tartufo dell’Alta Valle del Tevere.
Quindi proseguiamo con un percorso alla scoperta del tartufo, un’ esperienza unica e suggestiva per conoscere il misterioso mondo del tartufo. LA BISACCIA DEL TARTUFAIO, una vera e propria gara di ricerca del tartufo che si svolge nel bosco. Quattro personaggi famosi (quest’anno un politico, una giornalista giapponese e due giornalisti italiani) abbinati a quattro cercatori con i rispettivi cani, hanno scorrazzato nel bosco per un’intera ora alla ricerca del prezioso tubero, seguiti da giornalisti e addetti ai lavori. Trascorsa l’ora di ricerca, sempre sotto la regia di Saverio Bianconi, si torna in piazza per stabilire il vincitore, tramite la pesatura del raccolto. Ha trionfato Claudio Zeni con oltre 700 grammi di raccolto. Il tutto è stato seguito con meticolosa attenzione da un troupe del primo canale televisivo giapponese.
Il pomeriggio prosegue con la simpatica gara di pizza tra gli addetti ai lavori. Una quindicina di personaggi si sono sfidati nella preparazione di pizze, rigorosamente a base di tartufo, che sono state giudicate da una giuria competente. Vincitrice è risultata la giornalista Michela Mafucci. Da questo momento Filippo Carmignani, Franco Coppola e i “Ragazzi Speciali” di Castiglion Fiorentino, hanno iniziato la produzione di pizze per quanti hanno voluto cenare sulla splendida terrazza panoramica con vista sull’Alta Valtiberina. Per la cronaca sono state prodotte circa 200 pizze e la festa si è protratta con castagne, vino e altro fino a tarda sera. La domenica accompagnati da Paolo Chiasserini, facciamo un giro per Citerna scoprendo la storia e le numerose opere d’arte custodite nelle chiese della ridente cittadina.

la bisaccia del tartufaio
Subito dopo però, riprendiamo a concentrarci sulla gara di cucina, ebbene si, inizia la gara di cucina vera e propria dove sono protagonista, insieme a Maestre di cucina tra cui “Anna Moroni”, Mariella Voza e Gabriella Bianconi. Durante la gara abbiamo preparato un primo piatto condito con prodotti del territorio di appartenenza e completati con il Tartufo. La seconda parte della gara, vede invece protagoniste le “cuoche d’oro” la squadra femminile delle maestre di cucina Aretine vincitrici dell’internazionali d’Italia a Carrara CT Adriatico 2014 composta da: Maria Luisa Lovari, Enrica Romani, Sara Guadagnoli e Susanna del Cipolla. Tutti i piatti sono stati sottoposti al giudizio di una competente giuria composta da affermati giornalisti del settore come Michelangelo Romano, Claudio Zeni, Antonio Castello, Giancarlo Colombo ecc.
Nel pomeriggio invece, c’è un momento letterario. Sono stati infatti presentati due libri, “La cucina tricolore sciuè sciuè” di Anna Moroni” e “Arezzo e le sue Vallate” di Mario Giorgio Lombardi – Roberto Lodovichi- Massimo Rossi, un libro che rappresenterà la toscana ad Expo 2015. Ospitalità, cortesia e buon cibo, hanno reso unica questa esperienza. Un ringraziamento particolare va al Prof. Mario Giorgio Lombardi “Governatore Generale Accademia Italiana Arte Bianca Gastronomica”, al Sindaco dell’ Amministrazione Comunale di Citerna Dott.sa Giuliana Falaschi , alla proloco di Citerna, ai giornalisti Alberto Lupini e Claudio Zeni. -Antonio Castello e Sandro Romano a Sara Rapini Presidente Ragazzi Speciali ONLUS di Castiglion Fiorentino e Presidente Associazione Italiana Arte Bianca Gastronomica, ai cordinatori Filippo Carmignani, Fabio Rossi, Marco Pierozzi, Gabriele Borri, Mauro Giuliacci e Paolo Chiasserini, all’ Azienda Agricola Caseificio Barlotti di Paestum e Spumante Croasè, Antica cantina Torrevilla OLTREPO’ PAVESE e all’ Abbigliamento Professionale Impero.

Nessun commento

Lascia un commento

*