Pasta e fagioli alla veneta

Parlare di fagiolo direi che è davvero riduttivo, ci sono tantissime varietà, forme colori e consistenze che lo caratterizzano.
I fagioli sono dei legumi ricchi di proteine vegetali ma poveri di grassi quindi perfetti abbinati ai cereali così da ottenere un pasto unico e completo.
I fagioli li troviamo in commercio sia freschi, che secchi, che in scatola così da poter soddisfare ogni richiesta ed esigenza.
Una delle ricette più tradizionali e conosciuta è la classica “Pasta e fagioli” che nel ricettario B-well è descritta come “Pasta e fagioli alla veneta” caratterizzata da un metodo di cottura salutare (quindi senza soffritto) e con una cottura della pasta davvero nuova.
Se siete curiosi di sapere di cosa si tratta correte a leggere la ricetta.

Pasta e fagioli alla veneta

Pasta e fagioli alla veneta

Ingredienti:

300 gr di fagioli borlotti
30 gr di cipolla
30 gr di carota
30 gr di sedano
50 gr di patate
50 gr di pomodori maturi
100 gr di ditalini rigati
30 ml di olio extra vergine di oliva
500 gr circa di brodo vegetale
rosmarino
salvia
timo
1 spicchio di aglio

Preparazione:

In una casseruola a fuoco basso rosoliamo con poco olio evo il sedano, le carote la cipolla, le patate e i pomodori tutto tagliato a cubetti.
Uniamo i fagioli  che avremo prima fatto ammollare in acqua x almeno 12 ore.
Copriamo con del brodo vegetale e facciamo sobbollire per circa 2 ore.
Versiamo l’ olio in un contenitore in vetro e inseriamo all’ interno gli aromi  rosmarino, salvia, timo e aglio, mettiamo in forno a microonde a massima potenza e fino al raggiungimento di circa 80 gradi, ci accorgeremo di ciò dall’effetto bollore del nostro composto che inizierà a fare evaporare le prime particelle d’acqua, questa operazione ci consente di imprigionare tutti i sapori degli aromi senza soffriggere o peggio ancora bruciare l’olio, mantenendo intatti tutti i suoi principi nutritivi.
Uniamo l’olio aromatizzato e filtrato alla zuppa e regoliamo con sale e pepe.
Riduciamo i fagioli in crema aiutandoci con un cutter ad immersione.
Rimettiamo la crema sul fuoco facendo attenzione, perché sarà facile che si “attacchi” e al suo interno cuociamo la pasta. (Se non ci si sente sicuri di poter seguire la cottura della pasta all’ interno della crema di fagioli, la si può cuocere al dente in acqua e poi, una volta scolata si terminerà  la cottura nella crema di fagioli)
Serviamo in tazze da zuppa o fondine aggiungendo ancora un po’ di olio a crudo qualche fagiolo intero e alcune foglie di salvia.

Valutazione della Ricetta

  • (0 /5)
  • (0 Voti)

Potrebbero interessarti anche

  • Porzioni : 4
  • Cottura : 20 Min
  • Porzioni : 4
  • Cottura : 40 Min
Zucchine tonde ripiene con miglio e pomodorini gialli
  • Porzioni : 3
  • Cottura : 20 Min
  • Porzioni : 4
  • Cottura : 20 Min
Frittata leggera di albumi e agretti o barba di frate
  • Porzioni : 3
Insalata di carciofi con burrata pugliese arancia e semi di lino
  • Porzioni : 4
  • Cottura : 7 Min
Insalata con soncino pane in cassetta croccante e funghi
  • Porzioni : 4
  • Cottura : 40 Min
Vellutata di zucca e carote con semi di zucca e decori di carote
  • Porzioni : 8
  • Cottura : 20 Min
Tortino al forno di bietole e patate con ripieno di ricotta