Le pettole salate ricetta della tradizione con baccalà

Le pettole salate ricetta della tradizione con baccalà
Le pettole sono delle palline fritte di pasta lievitata preparate in tutta la Puglia per un periodo piuttosto lungo che va dalla vigilia dell’ Iimmacolata a quella dell’Epifania.
Si portano in tavola come antipasto o per un aperitivo anche se molto spesso ci accompagnano per tutto il pasto.
Le pettole dall’impasto soffice ma dall’esterno croccante, sono un piatto semplice ma molto gustoso e vanno mangiate appena fatte, le possiamo realizzare sia dolci che salate e quelle più gettonate a casa mia sono appunto con il baccalà !
In questa proposta, ho sostituito una parte di acqua con la birra doppio malto ovvero con una percentuale più alta di zucchero che aiuta naturalmente la lievitazione dell’impasto (infatti ho anche ridotto notevolmente la quantità di lievito birra) oltre ad aver influito sul colore e sull’aroma con un retrogusto più fruttato.
Insomma vi renderete conto che le pettole saranno apprezzate da tutti i vostri commensali e vi assicuro che andranno davvero a ruba!
Perfetta per accompagnare le  nostre pettole la birra pils.

Le Pettole salate ricetta della tradizione con baccalà

Le pettole salate ricetta della tradizione con baccalà

Ingredienti:

500 g di farina 0
2 cucchiai d’ olio d’oliva
10 g di sale fino
6/8 g di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
150 ml d’ acqua gasata tiepida
200 ml di birra doppio malto
olio di semi per friggere
200 gr di filetto baccalà

Preparazione:

Prima di tutto ci occupiamo del baccalà quindi controlliamo che non ci siano spine.
Lo tagliamo in pezzi piuttosto piccoli.

Scaldiamo un po’ di acqua, non appena raggiunge la temperatura di bollore inseriamo il baccalà e lo lasciamo cuocere per una decina di minuti così da far diventare tenera la carne.

In una ciotola capiente impastiamo la farina, il lievito precedentemente sciolto in un pò d’acqua del totale, l’olio, il sale, il cucchiaino di zucchero e per concludere ancora acque e birra.
Lavoriamo per bene l’impasto per 10 minuti ed energicamente.
L’impasto deve risultare morbido, una pastella.
Copriamo la ciotola e mettiamo a lievitare per un paio di ore.
Nel frattempo poggiamo il baccalà su un fogli di carta assorbente così da eliminare l’acqua in eccesso.
Trascorso questo tempo, prendiamo il composto e aggiungiamo il baccalà sminuzzato.
Copriamo la ciotola e lasciamo lievitare ancora 1 oretta.

A questo punto riempiamo una padella l’ olio di semi e non appena bollente iniziamo a friggere le nostre pettole.
Utilizziamo due cucchiai, con uno preleviamo l’impasto e con l’altro spingiamo l’impasto nella padella con l’olio bollente in questo modo si formeranno delle piccole palline .

Facciamo dorare da tutti i lati e poi li poggiamo su carta assorbente.
Distribuiamo sale fino sulle pettole prima di servirle.

 

prova anche il pollo con la birra clicca qui

 

 

Valutazione della Ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Voti)