Ristotainment: la combinazione perfetta tra buon cibo e intrattenimento

Ristotainment: la combinazione perfetta tra buon cibo e intrattenimento

Come cambia il modo di approcciarsi alla cucina fuori casa degli italiani

Mangiare è un’arte si sa… Ma giorno dopo giorno diventiamo  sempre più pigri e ci vogliono idee innovative che ci spingano ad abbandonare divano, netflix e tutte le comodità per andare a gustare un buon piatto fuori casa.

Tra le idee innovative che hanno preso piede quest’anno c’è il “Ristotainment”, ovvero ristorazione e entertainment, intrattenimento.

In Italia, due elementi sono sempre stati al centro dell’attenzione e ci hanno portato a essere il fiore all’occhiello della gastronomia: il prodotto, quindi la cucina, e il servizio. Ma la globalizzazione e l’evoluzione dei gusti dei consumatori, hanno messo su un piano molto importante l’aspetto esperienziale, costituito da ambiente e marketing. Il Ristotainment punta a rendere il momento del consumo ai tavoli speciale e divertente. Non importa più solo cosa si mangia ma anche come lo si fa…

Vi racconto solo due esempi di locali che hanno puntato proprio sul Ristotainment.

This is not a sushi bar, a Milano, è una catena di sei ristoranti che, fin dalla sua fondazione nel 2007, consegna nelle case dei milanesi il sushi con una propria flotta di rider. Centrale l’aspetto tecnologico e il mondo digitale, come dimostra lo sviluppo interno di un software per la gestione centralizzata di ordini e dati, vanta una grande community di clienti affezionati che ogni giorno si diletta con le storie raccontate sui canali social e le newsletter. Episodi e aneddoti divertenti, non solo di chi lavora nella catena ma anche dei clienti stessi, tutti accomunati dal motto: “unconventional sushi for unconventional people”. Alla fine dello scorso anno è scoppiato un vero e proprio caso mediatico mondiale perché propose il “pagamento in follower” di Instagram.

Ristotainment: la combinazione perfetta tra buon cibo e intrattenimento

Per il mio amore incondizionato per la Puglia mi è risultato impossibile ignorare SlowSud sempre a Milano. Cinque ragazzi emigrati da Sicilia e Puglia hanno aperto questo angolo di meridione dove baccano e odore di salsa fresca la fanno da padroni. La vera differenza la fanno l’accoglienza al cliente e l’atmosfera conviviale che si respira ai tavoli. Con le “Gustorie” appese ai muri o raccontate direttamente dallo staff, tradizioni e aneddoti legati a singoli prodotti e piatti della tradizione mediterranea e una cucina che omaggia tutto il Sud sembra proprio di essere a casa.

Proprio a Milano, culla di mix, innovazioni e pullulante di ristotaiment si terrà la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage organizzata da Fiera Milano, palcoscenico ideale per presentare i propri prodotti al mercato nazionale ed internazionale.

Siete invitati a visitare o seguire online #TUTTOFOOD2019 – Milano world food exhibition a Rho Fiera dal 6 al 9 maggio 2019.

E voi? Avete avuto una di queste esperienze? Qual è stato il ristorante più cool e divertente in cui avete mangiato? Raccontatemi, sono molto curiosa!

 

Nessun commento

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.