Taralli dolci di carnevale con patate bollite e farinella

Taralli dolci di carnevale con patate bollite e farinella
Oggi parliamo della Farinella! La conoscete?
No, no, non mi riferisco alla maschera simbolo del carnevale di Putignano ma alla farina finissima di orzo e ceci che ha una produzione unica in tutta Italia da diverse generazioni proprio qui a Putignano.
La farinella nasce nel XIV secolo ed era immancabile nell’ alimentazione dei contadini ed è ancora oggi un prodotto tipico di grande valore nella tradizione dell’ enogastronomia pugliese.
Perfetta sia nelle preparazioni di ricette salate che dolci.
Oggi nella mia cucina è utilizzata per realizzare dei taralli a tema carnevalesco.
Chi vuole assaggiarli?

Taralli dolci di carnevale con patate bollite e farinella
Taralli dolci di carnevale con patate bollite e farinella

120 gr Farina 0
100 gr Farina Manitoba
80 gr di farinella
125 gr patate bollite
100 gr latte
50 gr di zucchero
30 gr di burro
1 uovo
6 gr di Lievito di birra secco (disidratato)

Glassa all’acqua

100 gr di zucchero a velo
2 cucchiaini di acqua
2 gocce di limone

Preparazione:

Per preparare la glassa all’acqua pesiamo l’albume e lo mettiamo in una ciotola a cui andremo ad aggiungere le gocce di limone e lo zucchero setacciato.
Con una forchetta mescoliamo piano e cercando di raccogliere tutto facendo assorbire ed amalgamare tra loro gli ingredienti.
Copriamo con pellicola e teniamo da parte.

Lessiamo la patata in acqua oppure come ho fatto io passandola nel forno a microonde.
Setacciamo le farine le mettiamo in una ciotola o una planetaria e aggiungiamo sia lo zucchero che il lievito.
Azioniamo la macchina e aggiungiamo la patata lessa precedentemente passata al passaverdure o schiaccia patate, il latte a filo e  non appena anche questo sarà assorbito inseriamo l’uovo.
Quando l’impasto è incordato aggiungiamo poco per volta il burro in pomata.
Lavoriamo ancora fino a completa incordatura.
Poggiamo su un piano appena infarinato, formiamo una palla e lasciamo fare una prima lievitazione tenendo l’impasto in ciotola coperta da pellicola.
Dopo un’oretta lo riprendiamo.
Stendiamo la pasta su una base infarinata aiutandoci delicatamente con un mattarello.
Con una forma di ciambella, tagliamo l’impasto formando delle ciambelline (io ho utilizzato questo di Tescoma) e dopo averlo disposto su carta da forno le lasciamo lievitare ancora per un paio di ore o fino al raddoppio (valutante in base allo spessore dello stesso e alla temperatura della cucina)
Quando sono pronte le inforniamo in forno già caldo a 180 gradi per circa 15 minuti.
Lasciamo raffreddare bene e solo a questo punto copriamo con la glassa e i confetti colorati.

Taralli dolci di carnevale con patate bollite e farinella

Valutazione della Ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Voti)

Potrebbero interessarti anche

  • Porzioni : 8
  • Cottura : 10 Min
Ciambelle fritte soffici al profumo di arancia con lunga lievitazione
  • Porzioni : 10/12
  • Cottura : 50 Min
  • Porzioni : 2/3
  • Cottura : 2 Min
Cous cous dolce al profumo di arancia con frutta secca e yogurt
  • Porzioni : 6/8
  • Cottura : 10 Min
Torta Pancake con farina di farro e crema di ricotta light
  • Porzioni : 6
  • Cottura : 5 Min
French toast leggeri con albumi latte di soia e olio di cocco Ingredienti: 6 fette di pan bauletto (puoi seguire la mia ricetta qui) 2 albumi 100 di latte di soia 1 cucchiaino di zucchero di canna olio di cocco Food Spring  frutti di bosco miele granella di pistacchi Preparazione: Recuperiamo i due albumi, li mettiamo in un piatto e li sbattiamo con una forchetta. Aggiungiamo anche il latte e poi il cucchiaino di zucchero e continuiamo a mescolare. Scaldiamo una piccola padella antiaderente con all’interno un cucchiaino di burro di cacao. Non appena caldo prendiamo la fetta di pane, la passiamo nel composto di uovo e latte da entrambi i lati e poi lo poggiamo subito in padella. Li facciamo dorare da entrambi i lati e teniamo da parte fino a quando avremo terminato con le altre fette. Portiamo in tavola i french toast ultimando con frutti di bosco, granella di pistacchi e miele.